Le ghiandole di Montgomery o tubercoli di Montgomery sono piccole ghiandole intorno ai capezzoli all’areola. Di solito non sono visibili fino a quando una donna non rimane incinta. Durante la gravidanza, quando il seno cresce per prepararsi all’allattamento, anche le ghiandole di Montgomery diventano più grandi. Cominciano ad eruttare e possono sembrare brufoli sul capezzolo e sull’areola. 

Il numero di dossi visibili sull’areola è diverso per ogni donna. Ogni capezzolo può avere tra 0 e circa 40 areole, con una media di circa 10-15 su ogni lato. Ce ne sono altri nella parte superiore ed esterna dell’areola, e la dimensione dell’areola non ha alcuna influenza sul numero di ghiandole presenti.

Cosa fanno le ghiandole Montgomery

Le ghiandole di Montgomery sono una combinazione di ghiandole mammarie e ghiandole sebacee. Possono dare una piccola quantità di latte materno, ma di solito producono una sostanza naturale e oleosa che pulisce e lubrifica il capezzolo e l’areola. Questa sostanza oleosa contiene proprietà antibatteriche. Aiuta a proteggere il seno dalle infezioni impedendo la crescita di microrganismi e germi. 

Si presume che le ghiandole areolari svolgano un ruolo importante per un buon inizio, l’adesione e il legame dell’allattamento al seno. Emanano un profumo che può aiutare il neonato a trovare il capezzolo e incoraggiare il bambino ad attaccarlo e ad allattarlo subito dopo la nascita.

Gli studi dimostrano che i neonati di donne con più ghiandole areolari trovano e iniziano ad allattare più velocemente rispetto a quelli con meno ghiandole areolari. Più ghiandole Montgomery sono anche associate a una migliore crescita neonatale. 

Come prendersi cura delle ghiandole Montgomery

Poiché le ghiandole Montgomery forniscono una crema idratante naturale per i capezzoli, non è necessario utilizzare lanolina o qualsiasi altra crema per capezzoli per idratare i capezzoli. Inoltre, quando vi prendete cura del vostro seno allattato al seno, fate attenzione ai saponi e agli altri prodotti che usate. I saponi duri e antibatterici possono lavare via o interferire con questa protezione naturale. Ecco alcuni consigli per la cura delle vostre ghiandole Montgomery.

  • Lasciatele stare: finché i vostri capezzoli e l’areola sono morbidi e sani, lasciate stare le ghiandole di Montgomery. Lavare il seno con acqua calda ed evitare i saponi che possono lavare via la sostanza protettiva secreta dalle ghiandole di Montgomery.
  • Chiedete al vostro medico: se avete dubbi sulle condizioni delle vostre ghiandole o dei vostri capezzoli, chiedete al vostro medico di esaminare il vostro seno.
  • Evitate di schioccare: anche se queste ghiandole possono sembrare brufoli sul petto, non sono brufoli. Non dovresti cercare di farli scoppiare.
  • Non trattare con farmaci per l’acne. Non solo i farmaci per l’acne possono asciugare l’areola, ma molti trattamenti per l’acne sono pericolosi. Dovreste evitarli durante la gravidanza e l’allattamento.
  • Non usare creme per capezzoli, lozioni o unguenti sul seno per cercare di prevenire problemi ai capezzoli. Questi non sono necessari, a meno che non si abbia capezzoli molto doloranti, screpolati o un’infezione. Alcune creme per capezzoli possono effettivamente peggiorare i problemi. Se lei ha un problema di capezzolo o di capezzolo, parlare con il suo dottore o con il suo sanitario prima di provare a trattare il problema da solo. 

Infezione

Anche se le ghiandole di Montgomery aiutano ad uccidere i germi e a mantenere l’areola pulita, non possono prevenire completamente i problemi al seno. È ancora possibile che le ghiandole dell’areola si irritino e si infettino. Questo è più probabile se i capezzoli e l’areola sono incrinati e danneggiati.

È importante controllare regolarmente il seno. Se si sa cosa è normale, sarà più facile vedere se qualcosa ha un aspetto diverso. Per esempio, ci si può aspettare di avere ghiandole di Montgomery elevate durante la gravidanza e l’allattamento. Tuttavia, se notate che diventano rosse, gonfie (più grandi di prima) e dolorose o febbricitanti, dovreste consultare il vostro medico per un esame e un trattamento. 

Distanza

Le ghiandole di Montgomery sono una parte sana dell’anatomia del seno. Una volta che il bambino è nato e l‘allattamento al seno è completo, questi piccoli urti possono ridursi da soli. Tuttavia, se non scompaiono o se avete delle preoccupazioni, potete parlare con il vostro medico.

Probabilmente non è necessario, ma è possibile eseguire un intervento chirurgico minore per rimuovere le ghiandole areolari grandi. La rimozione di alcune ghiandole non influirà sul tessuto mammario o sui dotti lattici, quindi la sua capacità di produrre o allattare il suo bambino non ne risentirà se deciderà di avere un altro bambino. 

Do you like Kianao's articles? Follow on social!