Gli studi dimostrano che i buoni genitori sono quelli che sostengono costantemente i loro figli. Inoltre, i bravi genitori sarebbero probabilmente d’accordo sul fatto che crescere i figli che contribuiscono alla loro comunità, sono produttivi, ben adattati e diventano adulti coscienziosi è l’obiettivo finale. Ma cosa significa essere “di sostegno”? Ecco alcune qualità di sostegno, buoni genitori.

Incoraggiano i loro figli ad esprimersi

I bravi genitori lasciano che i figli siano chi sono veramente, indipendentemente da come questo influisca sui genitori. Questa libertà di espressione porta ad una maggiore autostima e ad un più forte sviluppo della personalità. L’espressione del sé è particolarmente cruciale negli anni tra un anno e l’altro, quando un bambino è alla ricerca della sua vera identità. Se a un intermediario non è permesso di esplorare molti possibili sé, può invece agire come vogliono i suoi genitori o altre persone influenti, il che può causare problemi di identità in seguito.

I buoni genitori si rendono disponibili

Nel nostro mondo indaffarato, nessuno può essere presente per i propri figli 24 ore su 24 e con tutti i mezzi a disposizione. Invece, i bravi genitori si prendono il tempo ogni giorno per concentrarsi esclusivamente sui propri figli, senza distrazioni dalla TV, dai computer o dal telefono. Un tempo dedicato e di qualità apre le linee di comunicazione, il che è particolarmente importante in quanto gli adolescenti devono affrontare problemi potenzialmente gravi come il bullismo, la paura e gli sbalzi d’umore.

Ascoltate attivamente

I buoni genitori partecipano all’ascolto attivo, in cui ripetono e riflettono ciò che il loro bambino dice e sente. In questo modo, un bambino si sente davvero ascoltato. I genitori che sostengono i genitori incoraggiano anche i loro figli a condividere le loro emozioni, ponendo loro domande come: “Come ti sei sentito a riguardo? Infine, i bravi genitori evitano di dare consigli, a meno che non sia loro richiesto espressamente, ed evitano di portare aneddoti personali nella conversazione. Ascoltare significa ascoltare, non parlare.

Dimostrate il calore

Uno dei tratti distintivi del miglior stile di educazione, chiamato educazione autorevole, è il mostrare calore. Il calore è dimostrato attraverso espressioni facciali positive, l’azione paziente e il discorso amorevole.

Essere caloroso non significa essere d’accordo con tutto ciò che il bambino fa o dice.

Piuttosto, significa mostrare sempre affetto emotivo al bambino come persona, anche se il bambino è disciplinato per azioni inappropriate.

I bravi genitori fissano chiari confini

Anche se può essere allettante essere amici del proprio figlio in primo luogo, i buoni genitori rispettano il fatto che esista una gerarchia genitore-figlio. I bambini prosperano quando c’è una struttura nella loro vita, e le regole aiutano a creare quella struttura. Pertanto, i genitori solidali stabiliscono regole e conseguenze chiare e mantengono la disciplina quando i confini vengono oltrepassati. In questo modo i bambini imparano ad assumersi le proprie responsabilità. Negli anni intermedi, i bravi genitori spesso permettono ai figli di partecipare al processo decisionale su quelle che sono regole e punizioni ragionevoli.

Do you like Kianao's articles? Follow on social!